Dalla Parola del giorno

“Secca l’erba, il fiore appassisce quando soffia su di essi il vento del Signore. Veramente il popolo è come l’erba” (Is 40,7).

“Così è volontà del Padre vostro che è nei cieli, che neanche uno di questi piccoli si perda” (Mt 18,14).

L’ammirabile grandezza di Dio emerge non solo nell’opera della creazione, ma soprattutto in quella della redenzione: il meraviglioso creato è poca cosa rispetto alla sua stupefacente misericordia.

Dalla Parola del giorno

“Lo zoppo salterà come un cervo, griderà di gioia la lingua del muto, perché scaturiranno acque nel deserto, scorreranno torrenti nella steppa” (Is 35,6).

“Perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico -: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua” (Lc 5,24).

La fragilità non è solo il segno del limite del nostro essere, ma anche il luogo del contatto con la grazia divina.