Dalla Parola del giorno

Egli ha fatto bella ogni cosa a suo tempo; inoltre ha posto nel loro cuore la durata dei tempi, senza però che gli uomini possano trovare la ragione di ciò che Dio compie dal principio alla fine” (Qo 3,11).

“Il Figlio dell’uomo – disse – deve soffrire molto, essere rifiutato dagli anziani, dai capi dei sacerdoti e dagli scribi, venire ucciso e risorgere il terzo giorno” (Lc 9,22).

Tanto è chiara la natura delle cose quanto è misterioso l’agire di Dio; pertanto, solo la fede coglie la connessione degli eventi.

Dalla Parola del giorno

“Vanità delle vanità, dice Qoèlet,
vanità delle vanità: tutto è vanità” (Qo1,2).

Ma Erode diceva: “Giovanni, l’ho fatto decapitare io; chi è dunque costui, del quale sento dire queste cose?”. E cercava di vederlo (Lc 9,9).

La trasmissione della fede vivifica la vita quando non è semplice insegnamento di dottrina o condivisione di riti antichi, ma testimonianza esistenziale della potenza della grazia nella storia personale.