Dalla Parola del giorno

“Io so infatti che in me, cioè nella mia carne, non abita il bene: in me c’è il desiderio del bene, ma non la capacità di attuarlo” (Rm 7,18).

“Ipocriti! Sapete valutare l’aspetto della terra e del cielo; come mai questo tempo non sapete valutarlo?” (Lc 12,56).

C’è una lacerazione nell’intimo della persona che solo la grazia può sanare, ecco perché la salvezza non può che venire dall’alto, cioè da Dio; crederlo è l’inizio di quel cammino che porterà alla pace.

Dalla Parola del giorno

“Il salario del peccato è la morte; ma il dono di Dio è la vita eterna in Cristo Gesù, nostro Signore” (Rm 6,23).

“Pensate che io sia venuto a portare pace sulla terra? No, io vi dico, ma divisione” (Lc 12,51).

Si deve essere amici anche nella sventura, ma mai complici del male; la comunione tra cristiani non è frutto del buonismo, ma opera dell’amore.